ULTIMO
Colpa delle favole
MASSIMO PERICOLO
Scialla Semper
NOA
Letters to Bach
PATTY PRAVO
Red
ENRICO RUGGERI
Alma
SALMO
The Island Chainsaw Massacre
ULTIMO
Peter Pan
GHALI
Album
COLLE DER FOMENTO
Adversus
ARCTIC MONKEYS
Tranquility Base Hotel & Casino
 
 
 
 
  DU BLONDE
 
 
Welcome Back To Milk
N. catalogo: STUMM382
Data: 19-05-2015
Genere: Rock (Rock)
Etichetta: Mute Records
1 LP

€ 21,00
   
 
   
  Tracklist
  1 Black Flag  
  2 Chips To Go  
  3 Raw Honey  
  4 After The Show  
  5 If You're Legal  
  6 Hunter  
  7 Hard To Please  
  8 What Is It Like  
  9 Mr. Hyde  
  10 Four In The Morning  
  11 Mind Is On My Mind – featuring Samuel T Herring  
  12 Isn't It Wild  
 
  Recensione
   
  Du Blonde è Beth Jeans Houghton che distrugge tutto e ricomincia da capo. Welcome Back To Milk è il secondo disco della cantante di Newcastle, spesso residente in California, ma il primo con il nome di Du Blonde, ed è una completa reinvenzione: nuovo nome, nuovo sound, nuova band, nuovo piglio– e piglio è proprio la parola chiave. Tutto è cominciato al Victoria & Albert Museum. Due anni fa, nella cavernosa ultima stanza della mostra di David Bowie (“David Bowie is…”), Beth ha avuto un’illuminazione. “Quando ero piccola l’idea di diventare una musicista è arrivata da queste grandi figure – Bowie, Bolan, Beefheart” dice. “Ho avuto questa ispirazione quando ho visto tutte le fasi della sua vita: questo è cioè che voglio fare e che non ho fatto in tutti questi anni. Tutte queste cose che erano importanti all’inizio della mia carriera, tutta questa creatività, tutte queste emozioni, ho perso tutto questo. È stato un momento triste, ma allo stesso tempo buono – perché non puoi cambiare finché non te ne rendi conto.” Era il momento di cambiare e mantenere quelle promesse che si era fatta: continuare a muoversi, a cambiare, creare arte e suoni e mai bloccarsi. Beth Jeans Houghton era morta, e Du Blonde era nata. Mentre il debutto Yours Truly Cellophane Nose era molto omogeneo, complesso e pieno, Welcome Back To Milk è più scarno e aggressivo, perfettamente catturato dal produttore Jim Sclavunos, noto batterista dei Bad Seed. Riff pesanti, batterie potenti e voci ringhianti in contrapposizione a parti commoventi e tenere che i fans della Houghton riconosceranno. Samuel T Herring, cantante dei Future Islands, ha partecipato come ospite nella canzone Mind Is On My Mind.
   
 
 
   
SIENA ROOT
A New Day Dwaning Deluxe edition
ART OF ILLUSION
Cold war of Solipsism
MATTIEL
Satis Factory
RIFF BY RIFF
TRIBUTE Dire Straits - Pink Floyd - Jimi Hendrix
KING CRIMSON
Heaven and Earth (1997 – 2008)
VV.AA
Emersione
QUEEN
Queen In Nuce
LUIGI SCHIAVONE
Be Positive B +
LASSOCIAZIONE
Moi
NORTH SEA RADIO ORCHESTRA (WITH JOHN GREAVES & ANNIE BARBAZZA)
Folly Bololey (Songs from Robert Wyatt’s Rock Bottom)
   
 
 
 
 
   
   
ALLUMINOGENI
Metafisico
 
       
Self Distribuzione accetta i seguenti pagamenti:
Visa Visa Electron CartaSi MasterCard PostePay
  SIAE
Aut. SIAE n. 858/I/07-977
       
Self Distribuzione S.r.l. unipersonale - Sede legale: Via Gianfranco Malipiero, 14 - 20138 Milano (MI) - P.iva 11628670157 - Cap. Soc. € 516.000,00 int. versato
Codice Fiscale e registro imprese di Milano: 11628670157 - R.E.A. C/O C.C.I.A.A. Di Milano 1481963 - Tel. 02-509011

Le vendite e le spedizioni sono operate dalla:
Futurecords S.r.l. - Sede legale: Via Gianfranco Malipiero, 14 - 20138 Milano (MI) - P.iva 02732070160 - Cap. Soc. € 10.400,00 int. versato
Codice Fiscale e registro imprese di Milano : 01610560185 - R.E.A. C/O C.C.I.A.A. Di Milano 171502 - Tel. 02-50901234